Come ogni anno, Vinisud, la fiera dei vini mediterranei si è svolta a Montpellier. Il 18, 19 e il 20 febbraio 2018 i produttori di vini mediterranei hanno accolto gli acquirenti più importanti dei 5 continenti, durante una fiera che è considerata una delle competizioni più importanti nel mondo del vino.

 

Alcune cifre riguardo Vinisud

Questa edizione 2018, l’ultima a Montpellier ha riunito 1500 espositori provenienti da vari paesi del Mediterraneo (Francia, Spagna, Italia, Turchia, Portogallo, Grecia, Tunisia, Marocco, Algeria, Israele, Libano, Cipro, Malta, Croazia, Bosnia-Erzegovina , Serbia, Bulgaria, Slovenia, Macedonia …) per dare al mondo circa 26.000 riferimenti di vini fermi, vini spumanti, vini perlati, cavas e champagne. La prossima edizione della fiera di Vinisud, nel 2019, si svolgerà a Parigi.

 

Tendències VInisud 2018

La tendenza mondiale nei vini

La tendenza generale della fiera è stata quella delle tecniche responsabili e durature. E questo è il motivo per cui la presenza di vini biologici è sempre più forte. Questo è anche il motivo per cui i processi di fermentazione senza ingredienti chimici stanno crescendo. Così, erano davvero numerosi gli acquirenti che cercavano vini senza zuccheri aggiunti, senza alcol di vino, poco o non barricati, con poco batonnage per non stancare i vini, equilibrati, freschi e leggeri. I campioni di rosé provenzali erano molto estesi, così come il prosecco italiano, che compete direttamente con il nostro cava e che negli ultimi tempi ha notevolmente aumentato le vendite. Abbiamo anche potuto confermare la buona reputazione dei vini spagnoli e in particolare dei vini catalani, molto spesso più apprezzati per essere più leggeri e più facili da bere in nuovi mercati con una piccola cultura del vino.

 

La presenza di Barcelona Export

Abbiamo partecipato alla fiera di Vinisud in nome del nostro cliente Bouquet d’Alella, un produttore DOC Alella di vini biologici certificati che con 14 ettari di vigneti coltivati ​​che conta con vini di alta qualità, nello spirito delle nuove tendenze mondiali: vini a bassa gradazione, equilibrati, freschi, leggeri, senza additivi, barricati pochissimo.

Barcelona Export è stata responsabile della contrattazione dello spazio, della decorazione dello stand, della creazione di un’agenda di contatti per organizzare incontri con acquirenti di vari paesi come Finlandia, Norvegia, Svezia, Francia, Polonia, Stati Uniti, Regno Unito e Costa Rica.

Abbiamo anche accompagnato il nostro cliente durante tutti i giorni della fiera per aiutare con le traduzioni e le trattative internazionali. Per completare il nostro servizio, abbiamo gestito l’invio delle e-mail di ringraziamenti dopo la fiera e il relativo seguito di ciascun contatto generato dall’evento.

 

Auguriamo a Bouquet d’Alella un grande successo sui mercati internazionali e siamo convinti che succederà molto presto.

 

 

          Vinisud meeting            Bouquet dalella Pau